65a CONVOCAZIONE ACCADEMICA AEREC

Camera dei Deputati – Aula dei Gruppi Parlamentari – Via Campo Marzio 78

Roma, Venerdì 26 gennaio 2024

Il Console di Capua in qualità di Accademico AEREC ha partecipato all’incontro durante il quale si è parlato dell’economia del terzo Millennio. di opportunità di investimenti nei paesi in via di sviluppo, tra cui la Costa d’Avorio.

Sono stati affrontati temi relativi ad ambiente ed energia: conoscenza e progresso. Idee e conquiste per la società, ed è stato affrontata l’importanza della prevenzione e della salute, nuove frontiere tra scienza, conoscenza e nuovi approcci.


Per contatti con il Console Di Capua, cliccare qui>>

Visita del Console alla Communaté Abel di Gran Bassan

22/05/2023-27/05/2023

Visita del Console

Nel 1983 il Gruppo Abele insieme alla Diocesi di Grand Bassam, ed al Ministero ivoriano della Giustizia, comincia un progetto di accoglienza e reinserimento per giovani in conflitto con la legge.

La Communauté Abel ha celebrato i 40 anni di attività, con uno spirito propositivo e volto al futuro. Nel tempo ha ampliato le sue attività, fino a diventare un punto di riferimento prezioso per tutti i giovani in difficoltà di Grand Bassam in Costa d’Avorio e della regione del Sud-Comoé,

In questa occasione, il Console Di Capua ha visitato la Comunità ed ha incontrato don Sandro Ciotti, l’Ambasciatore d’Italia ad Abidjan Arturo Luzzi ed altre autorità locali, seguendo un programma che ha parlato di unione, partecipazione e sviluppo sostenibile.

Programma

Martedì 23 maggio

Incontro Istituzioni locali (Comune di Grand Bassam/ Consiglio regionale Sud Comoé)

Il Console Giorgio Di Capua, assieme al Console del Triveneto Claudio Giust, vengono ricevuti da Mr. Aka Akouele Eugène Presidente del Consiglio Economico, Sociale (CESEC), Presidente ARDCI, ed ex Ministro della Salute del Governo attuale.

Mercoledì 24 maggio Visita al Centre Abel e partecipazione alla tavola rotonda: “Lo sviluppo sostenibile per una casa comune”. È seguita l’inaugurazione ufficiale dell’Atelier di trasformazione agroalimentare “Comoé équitable

Comoé Equitable sarl – Chocolaterie et Pâtisserie

Giovedì 25 maggio il Console Di Capua ha visitato il Carrefour Jeunesse e tavola rotonda:

“La cooperazione Italia-Costa d’Avorio”. È seguita l’inaugurazione e gemellaggio del Centro culturale “Raffaele Masto” di Grand Bassam e Biblioteca dell’Africa (UD), incontrando le Istituzioni di Abidjan (Ministero e Ministeri Famiglia e Giustizia)

Salle de la Petite Enfance – Communauté Abel

Nella foto qui sotto don Sandro Ciotti con il Console Di Capua e il Console Giust

Centro culturale “Raffaele Masto” di Grand Bassam

Venerdi 26 maggio

Bilancio e prospettive Communnauté Abel , conclusioni di Don Luigi Ciotti.


Per contatti con il Console Di Capua, cliccare qui>>

Communaté Abel Gran Bassan >>

Inaugurazione ufficiale Consolato

14/04/2023

La Costa d’Avorio in Piemonte e Valle d’AostaRiapre a Torino il Consolato Onorario

Venerdì 14 aprile 2023 – alle ore 17,30 – si è tenuta l’inaugurazione del Consolato Onorario della Costa d’Avorio a Torino, che ha la sua nuova sede in Via Vittorio Amedeo II, 19.

Alla presenza di S.E. Samuel Ouattara, Ambasciatore in Italia della Costa d’Avorio, della Presidente del Consiglio Comunale di Torino Maria Grazia Grippo e del Viceprefetto Vicario Michele Lastella, il Console Onorario Giorgio Di Capua aprirà l’operatività del Consolato per il Piemonte e la Valle d’Aosta, nuova sede di rappresentanza per la Costa d’Avorio e di assistenza per gli ivoriani.

Dichiara S.E. l’Ambasciatore Ouattara: “La Costa d’Avorio è una forte e stabile democrazia in grande crescita, anche grazie al forte interscambio con l’Europa e l’Italia in particolare. Abbiamo grandi prospettive, dal settore infrastrutturale al turismo, dalle materie prime al settore agro-industriale e dei semilavorati. Aggiunge l’Ambasciatore – Questa nuova Delegazione a Torino non potrà che consolidare ulteriormente gli ottimi rapporti con l’Italia, far emergere il contributo al Piemonte e alla Valle d’Aosta dei tanti ivoriani che qui risiedono e, siamo certi, accrescere gli scambi economici e industriali con questa importate area del vostro Paese

Nel corso della mattinata l’Ambasciatore SE Samuel Ouattara, accompagnato dalla sua delegazione, e il Console Di Capua hanno incontrato il Prefetto di Torino, Raffaele Ruberto, presso la Prefettura e la Vice Sindaca di Torino, Michela Favaro, presso Sala Congregazioni di Palazzo Civico.

Incontro presso il Comune di Torino

Sala Congregazioni, Palazzo Civico

Incontro tra la Vicesindaca Favaro con SE Samuel Ouattara, Ambasciatore della Costa d’Avorio

Incontro in Prefettura

Cliccate qui per leggere l’articolo su Cittagorà del Comune di Torino >>

Dichiara il Console Onorario Di Capua: “Sono onorato di poter rappresentare la Costa d’Avorio per il Piemonte e la Valle d’Aosta,  ringrazio il Governo Ivoriano e l’Ambasciatore Ouattara per la fiducia.

La Costa d’Avorio – prosegue Di Capua – è la principale potenza economica tra i Paesi dell’Unione Economica e Monetaria dell’Africa Occidentale (Uemoa) proprio grazie all’elevato livello di stabilità istituzionale e al forte ancoraggio ai valori democratici e dei diritti umani.

È emozionante percepire l’entusiasmo con cui si edifica un presidio di legalità che sarà un punto di riferimento per la comunità ivoriana e per tutti coloro che vorranno accostarsi al nostro ufficio per rappresentare le loro richieste e ragioni, in modo che il Consolato diventi il loro punto di riferimento.

Il nostro intento sarà di tenere insieme questa Circoscrizione che è molto ampia; non è facile raggiungere Roma e l’Ambasciata. Cercheremo di esercitare sul territorio un controllo capillare, di essere costanti con la vicinanza ai nostri concittadini.

Il consolato oltre ad espletare i Servizi Consolari sul territorio, sarà di supporto allo sviluppo economico della Costa d’Avorio e all’interscambio con le imprese italiane. In me ha lasciato un segno molto positivo il Presidente della Costa d’Avorio Sua Eccellenza Alassane Ouattara, di cui abbiamo la foto nel nostro ufficio, che nel suo intervento a Roma lo scorso 16 settembre ha illustrato le risorse, i Ministri, le potenzialità e le opportunità della Costa d’Avorio. “

Con il Corpo Consolare di Torino
Con il Corpo Consolare di Torino
Funzionario Marianna Pascale Ambasciata Roma, SE Ambasciatore Samuel Ouattara, Console dr Giorgio Di Capua
Funzionario Marianna Pascale Ambasciata Roma, SE Ambasciatore Samuel Ouattara, Console dr Giorgio Di Capua

Il giorno successivo, nella mattinata di sabato 15 Aprile presso il Centro Piemontese di Studi Africani, l’Ambasciatore SE Samuel Ouattara, presente la sua delegazione, e il Console Di Capua hanno incontrato circa 200 membri della comunità ivoriana piemontese. All’incontro sono intervenuti la Presidente Maria Grazia Grippo, Federico Daneo che ha dato il benvenuto e ha favorito l’incontro tra SE l’Ambasciatore della costa d’Avorio in Italia e la comunità ivoriana, Alfred Acka Presidente della Comunità Ivoriana del Piemonte e Valle D’Aosta e Jerome Bohui Gohoure, Presidente dell’associazione Panafricando. Al termine dell’incontro degustazione di un buffet a base di specialità ivoriane.

Nell’incontro presso il Centro Piemontese di Studi Africani, Sua Eccellenza Samuel Ouattara ha dichiarato che si occuperà di essere più vicino alla comunità ivoriana, cercando di risolvere nel tempo alcune delle problematiche che gli sono state sottoposte, per migliorare l’assistenza sul territorio.

Per qualsiasi necessità, contattare il Console Onorario dr Giorgio Di Capua >>

Source news link more contents

MOU tra Corpo Consolare e Camera di Commercio di Torino

07/03/2023

Presso la sala del Consiglio della Camera di commercio di Torino si è svolta la cerimonia di firma del Protocollo d’intesa tra Corpo Consolare e la Camera di commercio di Torino.

All’iniziativa, hanno partecipato anche i rappresentati delle categorie imprenditoriali, con l’obbiettivo di tradurre in attività concrete gli intenti dell’accordo; si sono già ipotizzati momenti di collaborazione nell’arco di quest’anno.

Un incontro aperto sul ruolo dei Consolati nelle relazioni economiche internazionali del territorio, per rendere più visibile e concreto il contributo che le rappresentanze straniere del territorio, in concerto con le proprie Ambasciate, possono rappresentare nella promozione delle relazioni economiche internazionali.

See on Cam.Com.TO>>

Per maggiori informazioni, contattare il Console Onorario dr Giorgio Di Capua >>

Source news link more contents

Costa d’Avorio: crediti d’imposta per le pmi che vogliono investire e garanzie

30/09/2022

Il primo ministro della Costa d’Avorio, Patrick Jerome Achi nell’incontro presso Confindustria lo scorso 16 settembre ha ribadito che bisogna rendersi conto che “l’Africa non è un pericolo ma un’opportunità”. Il direttore generale di Cepici, il Centre de Promotion des Investissement en Côte d’Ivoire, Solange Amichia, nel suo intervento ha specificato che i crediti d’imposta sono uno degli incentivi della Costa d’Avorio per attrarre investimenti stranieri. In primo piano nel suo intervento le “misure di incoraggiamento” contenute in un codice nazionale, rivolte sia a grandi gruppi che a imprese piccole e medie. “Per le Pmi ci sono vantaggi ancora maggiori” ha detto Amichia. “Nell’area della capitale economica Abidjan lo sconto sulle tasse attraverso i crediti d’imposta è del 37 per cento”. Attenzione particolare hanno settori strategici, come l’Ict. “Un progetto dello Stato”, ha detto il direttore, “prevede investimenti agevolati per almeno 150 milioni di dollari in cinque anni”. GLI INVESTIMENTI IN AFRICA PER LE PMI ITALIANE SONO SICURI E GARANTITIIl codice degli investimenti e il QUADRO NORMATIVO per garantire gli investimenti in Costa d’Avorio:

  • Libero accesso a materie prime e semilavorati (art. 30)
  • La protection des brevets, marque et des droits de propriété intellectuelle (Art. 32)
  • Libero accesso alla valuta estera (art. 27), libero trasferimento di fondi (art. 28) e libertà per i lavoratori stranieri di rimpatriare la propria retribuzione (art. 29)
  • Libero accesso alla valuta estera (art. 27), libero trasferimento di fondi (art. 28) e libertà per i lavoratori stranieri di rimpatriare la propria retribuzione (art. 29)
  • Miglioramento del quadro di governance per gli investimenti privati, in particolare l’Alta Autorità per il buon governo e rafforzamento del quadro legislativo e regolamentare

Per maggiori informazioni, contattare il Console Onorario dr Giorgio Di Capua >>

Source news link more contents